La storia in un’etichetta

Marchesi Gondi

Il nuovo vino dei Marchesi Gondi è un cru dal vigneto Fiammae di Tenuta Bossi, prodotto in edizione limitata e numerata. Voluto dai due fratelli Lapo e Gerardo è un IGT rosso, Colli della Toscana, nato da due vinificazioni diverse, riunite poi in un unico blend 18 mesi dopo. Un vino che porta la potenza - voluta da Lapo - dell’uva appassita e delle botti di rovere tostato. Un vino che fa trasparire la freschezza - ricercata da Gerardo - dell’uva spremuta subito e barricata in botti più giovani. Un blend affinato 12 mesi in bottiglia è l’incontro tra le due anime diverse dei fratelli Gondi.
Il lettering vintage e il visual retrò, ispirato ad un vecchio listino prezzi, richiamano la storia della Tenuta Bossi

Storytelling tra etichetta e brochure

Un vino con due anime ha bisogno di più ispirazioni visive. Il design dell’etichetta trae spunto dai bassorilievi di Giuliano da Sangallo a palazzo Gondi, che ritraggono i simboli storici della famiglia – Fiamme e Diamanti – e da un listino d’epoca del 1935 conservato nella tenuta Bossi, dal lettering ricercato e vintage. Così nasce questa etichetta speciale, decorata dai fregi delle fiamme di pietra scolpite lungo lo scalone del palazzo. L’etichetta è una finestra socchiusa sulle tante storie che si incontrano in questo vino, svelate poi nella brochure, e raccontate in maniera approfondita in un alternarsi di immagini e parole.

Fiamme disegnate a mano

I secoli di storia del brand ci hanno portato a immaginare un’etichetta in stile vintage, e istintivamente a scegliere l’illustrazione tradizionale come tecnica ideale per il visual. Fiamme come disegnate a mano quasi una ad una per evidenziare l’edizione limitata del vino. Il disegno è stato realizzato con una tecnica tradizionale su carta, in elementi singoli e separati, poi rimontati in digitale nel layout dell’etichetta. Parte del disegno originale è stato stampato in nero sul fondo grigio della carta e in parte realizzato in foil oro con un clichè a caldo per dare valore ad un prodotto di alta gamma. Sulla retro la numerazione evidenzia l’esclusività di questo vino.

Il disegno dell’etichetta Fiammae è un’illustrazione realizzata a mano su carta che ritrae i bassorilievi di Giuliano da Sangallo

Scheda Progetto

Lavorazione

Stampa in nero + 2 Pantone                            (431 background + 432 illustrazione)
Lamina Luxor 381
Carta Fedrigoni Tintoretto neve
Nero a Caldo + Rilievo a secco
Carta e colla

Visual

Bassorilievi con Fiamme
Scultura in pietra serena
Giuliano da Sangallo
Palazzo Gondi
Firenze – XVII secolo

Prodotto

Rosso Colli Toscana Centrale IGT _ 2015
Uvaggio: Sangiovese 100%
Alcool: 14,5% / Altitudine: 300 metri s.l.m
Terroir: galestroso e argilloso con sedimenti calcarei
Affinamento: Riposa 18 mesi in barriques francesi ed si affina 12 mesi in bottiglia